Il Portale Italiano dell'Ornitofilia V&A :: amici degli uccelli online







  IL POLLINE AI CANARINI A FATTORE ROSSO? (Rubrica dott. Giovanni Canali) - LEGGI IL QUESITO     LA COMPRAVENDITA AUTUNNALE DEI CANARINI (articolo di Francesco Chieppa) - LEGGI L'ARTICOLO     CANARINI GIALLI ALA BIANCA (Rubrica dott. Giovanni Canali) - LEGGI IL QUESITO
Il Portale Italiano dell'Ornitofilia V&A - Home Page       
Copyright © 2002 - 2020 by Francesco Chieppa
webmaster: Chieppa & C.


Testata giornalistica online diretta da Francesco Chieppa
Registrazione n°1/06 del 10/02/2006 - registro stampa Tribunale di Trani
Hosting Aruba S.p.A. - Soci (Arezzo)
Redazione - Direzione - Pubblicita'  cell: 335/1675960
Scrivi in redazione redazione@verdiardesia.com   Recapito Pubblicita' marketing@verdiardesia.com
Profilo di Francesco Chieppa
Lettere al direttore
Scrivi al Direttore
Le Newsletter
Registrati alla Newsletter
Libro delle visite
 Lascia un commento nel  libro degli ospiti.
Calendario FOI
Un punto di riferimento per chi lavora nel settore e per chi decide di avvicinarsi a questo mondo.

Biblioteca
Raccolta di articoli tematici su ornitologia ed ornitofila. Puoi collaborare anche tu! Tutto il materiale pubblicato è protetto da copyright.

Interviste

Interviste di Francesco Chieppa

I protagonisti di ornitocoltura ed ornitofilia, intervistati da Francesco Chieppa.

Ornitocalendario
Le operazioni del mese per la cura dei volatili d'affezione.

Le attrezzature
Cosa serve per tenere in ordine la "casa" dei nostri ospiti.

Pronto intervento

Pronto intervento

Consigli e accorgimenti su come aiutare i nostri amici pennuti in caso di bisogno.
Indirizzi dei centri clinici e dei veterinari.
Link
I link suggeriti da Il Portale Italiano dell'Ornitofilia. Comprende una sezione per lo scambio del link. Segnalaci il tuo sito e preleva il bottone animato, collegandolo alla nostra url.


Il nostro bannerino

Mondo pennuto
Penne, becco, coda e zampette... ecco le nostre foto e le nostre storie.

Orniutility
Supporti ornitologici gratuiti a disposizione dei nostri utenti.

Dicono di noi
Le recensioni della stampa cartacea su "Il Portale Italiano dell'Ornitofilia". Se leggessi recensioni di stampa che ci riguardassero, ti preghiamo di inviarci notizia.

Advertising





 
Il Portale Italiano dell'Ornitofilia Canale Didattica

Il Portale Italiano dell'Ornitofilia Rubrica Veterinaria dott.ssa Dania Bilato

Il Portale Italiano dell'Ornitofilia V&A - Rubrica del Dott. Canali Canarino di Colore

Il Portale Italiano dell'Ornitofilia V&A - Rubrica Indigeni Esotici Ibridi - Renzo Esuperanzi

Il Portale Italiano dell'Ornitofilia V&A - Rubrica del Dott. Todisco Canarini di FPL

Il Portale Italiano dell'Ornitofilia V&A - Rubrica curata da Mauro Buonfrate


Ornitoscrittura



Advertising



Aviario Enzo del Pozzo

Vetrina Mostre


Club Facebook

Il Portale Italiano dell'Ornitofilia V&A - Facebook FanClub

Scrivi in redazione

Per contattare la redazione



sito internet

 
Foto del giorno

Clicca per ingrandire

Playlist Video



Guarda tutti i video convegno FOI-Onlus Barletta 2014 - 2017

Editoriale

Bambini ed uccelli

Quando la gabbia e' scrigno d'amore


L'ornicoltura e' una branca minore dell'ornitologia. L'ornitologia com'e' noto si occupa dello studio degli uccelli, l'ornicoltura invece affronta tecniche e metodiche di riproduzione ed allevamento delle specie ornitiche in cattivita'. Ambedue le discipline sono tuttavia profondamente interdipendenti, poiche' sara' a tutti chiaro che senza una conoscenza approfondita della biologia di una specie animale, non e' possibile pianificarne la sua riproduzione in ambienti artificiali.

L'ornitologia ha attualmente dignita' di scienza ufficiale e si insegna nelle Universita', nell'ambito dei corsi di zoologia ed etologia; l'ornicoltura, viceversa, come zoocoltura minore, resta tuttora quasi integralmente confinata in un limbo di spontaneismo amatoriale e l'allevamento degli uccelli, viene praticato da appassionati ornicoltori che sperimentano totalmente in proprio le tecniche piu' efficaci per la migliore conduzione degli aviari, senza poter contare, se non in via del tutto sporadica e straordinaria, sul contributo operativo di istituzioni scientifiche e di ricerca.

Eppure, l'ornicoltura e gli ornicoltori hanno spesso incrociato la strada della conservazione di specie minacciate di estinzione. Allorche' e' stato necessario riprodurre in cattivita' uccelli che in Natura versavano in stato di grave rarefazione numerica, l'ornicoltura e' andata in soccorso di ornitologi e naturalisti, fornendo il proprio bagaglio di nozioni, fatto soprattutto d'esperienza di campo, per la migliore moltiplicazione delle specie di volatili gravemente rarefatte negli areali d'origine. Con la finalita' ultima di realizzare delle mirate reintroduzioni negli ecosistemi originali, di soggetti allevati in cattivita'.

La riproduzione in ambienti artificiali, e' infatti suscettibile di successi ben piu' cospicui che in Natura. In cattivita' non vi sono predatori. L'alimentazione e' scientificamente studiata, sotto l'aspetto quantitativo e degli apporti nutritivi, e viene direttamente fornita ai volatili dall'uomo. In un contesto di allevamento artificiale, e' curata la profilassi contro le ornitopatologie piu' diffuse ed eventualmente la loro terapia. Questo riduce sensibilmente le perdite di riproduttori e relativa prole, particolarmente gravi quando la specie riprodotta sia a rischio di estinzione.

Potrei citare tanti esempi circa l'impiego di tecniche e competenze dell'ornicoltura, sfruttate da ornitologi e biologi per tentare di salvare specie di uccelli. Tra tutte cito l'emblematico caso rappresentato da un uccello esotico - il Tordo nero (Petroica traversi) - che sino all'inizio degli Anni Ottanta del secolo scorso, era considerato il piu' raro del mondo. Trattasi di un volatile con areale d'elezione nelle Isole di Chatham, in Nuova Zelanda.

Nel 1981, la specie era ridotta ad appena due coppie! Intervennero gli organismi protezionistici internazionali come il Wildlife Service che tra le altre tecniche di conservazione adottate, utilizzo' la metodica di dare a balia le uova del Tordo nero a coppie di Cince, cosi' da favorire ripetute nidificazioni della specie oggetto di intervento. In condizioni naturali il Tordo nero effettua una sola deposizione l'anno, di due sole uova, una delle quali per solito e' sterile. La tecnica di utilizzare balie per favorire la riproduzione di specie di volatili, rinviene dalla ornicoltura amatoriale ed e' da sempre proficuamente impiegata, per la riproduzione delle razze di Canarino particolarmente selezionate e sofisticate.

SEGUE ...
Francesco Chieppa  Copyright©verdiardesia.com




Forum di discussione

Ecco dove si possono conoscere i piu' assidui frequentatori de "Il Portale Italiano dell'Ornitofilia"!
Una valanga di argomenti interessanti, confronti, domande, consigli..di tutto insomma. USATE il motore di ricerca per abbreviare i tempi di lettura su uno specifico argomento.


  Ultime dal forum...


Chat sempre aperta ed accessibile

A disposizione di tutti per discutere tra appassionati, allevatori, professionisti, ecc.
Ci si ritrova tra buoni amici per scambiare opinioni e consigli sul nostro comune hobby. Accordarsi in forum circa giorno ed orario.

Mercatino uccelli
L'angolo delle richieste e degli scambi.

Advertising





Orari ferroviari - Trenitalia    Polizia Online    Borsa top      staff      scrivi      recensioni Gastronomia Italiana    Motore di Ricerca Google    Previsioni Meteo