il canarino yorkshire

 

Buonasera Dottore,

sono Antonio Viglione e le scrivo da Manfredonia, in provincia di Foggia. Mi sto avviando verso l'hobby della canaricoltura e pertanto ho ancora poca esperienza pratica. Sto leggendo in giro in Internet, ed ho acquistato anche qualche buon libro di canaricoltua pratica online. Mi piacerebbe allevare canarini Yorkshire. Potrebbe darmi delle utili dritte su come iniziare. Quali soggetti preferire, come accoppiarli (per quanto si possa brevemente indicare in un quesito Internet).

Inoltre dottore, la razza e' troppo delicata? Necessita di balie per allevare? Si accoppia come per tutti i canarini tra intensi e brinati? Si colorano sempre tutti i novelli? Mi scusi se le ho sparato tante domande in una sola lettera, pero' ho l'onore di indirizzare questi quesiti non solo ad un medico veterinario, ma leggo anche al presidente italiano della FOI per tutta la razza di forma e posizione liscia. Quindi un numero uno del settore. Grazie.

Antonio Viglione - Manfredonia (Foggia)







Risponde Gianluca Todisco


Gent.mo Sig. Viglione,

i suoi complimenti mi fanno ovviamente molto piacere, ma non credo di essere il numero uno nel settore Canarini FPL. Tornando allo Yorkshire, si tratta di una razza pesante, molto bella e forse la piu' elegante del nostro "gruppo".

Certamente non e' una razza delle piu' semplici da allevare, quasi sempre necessita di balie e la colorazione, pur non essendo obbligatoria, e' vivamente consigliata.

Per gli accoppiamenti consiglio di seguire la regola consolidata della "compensazione" e certamente di non sommare i difetti, semmai accoppiare un soggetto con un difetto ad un altro soggetto perfetto nella medesima parte del corpo. L'accoppiamento convenzionale e' intenso X brinato. Cordiali saluti.


Gianluca Todisco