tricomoniasi del diamante di gould
 



Salve dott.ssa Bilato,

possiedo tre coppie allevatrici di Diamante di Gould apparentemente sane. A dicembre sono iniziati a nascere i piccoli e di essi ne sono gia' morti 10 su 15. Insomma sono rimasti vivi solo 5 nidiacei.

I primi a morire avevano 35 giorni. Quelli successivi chi 7, chi 10, o 15 giorni. L'ultimo pullo morto l'ho fatto analizzare: nessun batterio o virus, fegato e reni danneggiati, con presenza di placche caseose che giustificano il sospetto di tricomoniasi.










Il mio veterinario, non aviare, mi prescrive Ronidazolo solo per le coppie che non hanno pulli; la dottoressa dell'Istituto Zooprofilattico invece mi ha prescritto Matridol.

Ora ho dei pulli di 15 giorni di vita e dei pulli involati di 30 giorni, posso curare e come i pulli? Come consiglia di agire? Grazie.


Elena Mazzanti - Localita' omessa









Risponde la Dott.ssa Dania Bilato


Salve signora Mazzanti,

la ringrazio per il quesito. Una volta confermato il sospetto diagnostico, le consiglio di seguire i consigli dei colleghi. Bisogna infatti prestare molta attenzione quando si utilizzano certi principi attivi, in quanto responsabili di diversi effetti collaterali.

Non e' consigliabile utilizzare tali prodotti nei piccoli passeriformi. Se a causa della presenza di una maggiore incidenza nei soggetti giovani e' necessario utilizzare il prodotto in coppie con nidiata, dovra' discutere con il veterinario di fiducia di tutti i rischi eventuali prima del loro utilizzo. Cordiali saluti.

Dania Bilato  Copyright ©verdiardesia.com